Morten Olsen contro Mou: “E’ un pericolo per il calcio”

Morten Olsen

Il ct della Danimarca: “Sta uccidendo il calcio, se facessero tutti come lui, le partite sarebbero di una noia mortale“.

Fulmine a ciel sereno, contro Mourinho, il suo calcio ed il suo credo. Morten Olsen, ct della Danimarca dal 2000 ed avversaria dell’Italia nell’ultimo girone di qualificazione al Mondiale, attacca frontalmente l’allenatore del Chelsea, accusandolo senza giri di parole, di essere un “male” per il suo mondo sportivo. “E’ un vero pericolo per il calcio. Se molti cercassero di imitare il suo stile, finirà con l’uccidere questo sport” ha tuonato il ct in un’intervista a Ekstra Bladet, “non ha un gioco e se tutti si mettessero a giocare come Mourinho, le partite sarebbero di una noia mortale. Io non guarderei più le partite, preferirei dedicarmi a un buon film o a farmi una passeggiata nei boschi“.

Concetto chiaro, ribadito anche da un suo immaginario passaggio di consegne: “Se guidassi io il Chelsea, lo farei giocare in modo diverso, ma Mourinho è solo capace di difensersi. Il club ha speso tanti soldi per ottimi giocatori: diavolo, dovrebbe usarli! Ovviamente è normale ogni tanto fare calcoli“, ha aggiunto, “anch’io a volte gioco in contropiede, ma bisogna comunque avere un piano offensivo, un gioco. Guardiola ce l’ha, la Danimarca ce l’ha, il Chelsea di Mourinho no. Lui piazza solo gli uomini in campo, e poi spera nel colpo del campione. Capisco la frustazione di Hazzard“.

A quando la replica dello Special One? Aspettatevi di tutto.